Castello Aragonese

Arroccato su un isolotto e risalente al 474 .C., nel corso dei secoli il Castello Aragonese è stato una fortezza ed un rifugio da dove poter osservare i nemici e ripararsi dalle invasioni. Collegato da un ponte in muratura all'antico Borgo di Celsa, oggi conosciuto come Ischia Ponte, l'isolotto su cui sorge il Castello deriva da un'eruzione avvenuta oltre 300.000 anni fa ed è una bolla di magma consolidato.

Alla fine del XVI secolo il Castello ospitava 1892 famiglie, il convento delle clarisse, l'abbazia dei monaci basiliani di Grecia, il vescovo con il capitolo ed il seminario, il principe con la guarnigione, e 13 chiese tra cui la cattedrale, in cui furono celebrate le nozze tra Fernando Francesco d'Avalos e la poetessa Vittoria Colonna, il 27 dicembre 1509. La poetessa vi rimase fino al 1536 e in quel periodo si circondò di artisti e letterati, tra cui Michelangelo Buonarroti, Ludovico Ariosto, Jacopo Sannazaro e molti altri.

Nella seconda metà del Settecento, l’isolotto iniziò ad essere abbandonato perché gli ischitani iniziarono a sistemarsi nei vari comuni dell’isola, incrementando le loro attività legate alla terra e alla pesca.

Nel 1823 Ferdinando I, re delle Due Sicilie, riconvertì la fortezza a carcere per gli ergastolani e il castello divenne, a partire dal 1851, una prigione per i cospiratori contro il Regno delle Due Sicilie, ma nel 1860, con l'invasione di Giuseppe Garibaldi, Ischia fu annessa al Regno d'Italia e il carcere politico fu soppresso.

Dal 1912 l'isola è diventata privata, ma il castello è aperto al pubblico ed è un’attrazione divenuta celebre al mondo.

Il fascino del Castello deriva soprattutto dalla sua particolare posizione: vi si accede attraverso un traforo di 400 mt scavato nella roccia e voluto a metà del ‘400 da Alfonso V d'Aragona. Usciti dal tunnel si deve attraversare una mulattiera che conduce fino alla sommità dell'isolotto. È presente anche un ascensore, il cui percorso è ricavato nella roccia e raggiunge i 60 metri sul livello del mare. 

Castello Aragonese

Imponente e affascinante, nei secoli il Castello Aragonese è stato una  fortezza, un centro culturale, una prigione politica. Oggi è un'attrazione celebre in tutto il mondo.

Museo Giardino di Lady Walton

Il Museo-Giardino di Lady Walton, noto come La Mortella, è un giardino, aperto al pubblico, creato da Susana Walton, moglie argentina del compositore inglese William, nel comune di Forio. 

 

Torre di Guevara

Situata nella Baia di Cartaromana, la Torre di Guevara si trova di fronte agli scogli di Sant'Anna e si dice abbia ospitato più volte Michelangelo Buonarroti, amante di Vittoria Colonna.

Giardini Ravino

I Giardini Ravino ospitano 5000 esemplari, in gran parte cactus e piante grasse, ma anche numerose palme, e flora mediterranea spontanea, con olivi, agrumi e piante aromatiche e officinali.